PITTURA TRADIZIONALE E TELA DIGITALE: UN CONFRONTO DI PROCESSO

 

Un confronto di processo tra pittura tradizionale e pittura digitale e quindi uno studio approfondito della preparazione delle immagini, della pittura di fondo, dello sviluppo degli oggetti, dei dettagli, dei supporti di stampa e altro.

Ero un pittore di formazione classica molto prima che il software fosse sviluppato per gli artisti. Quando ho scoperto Corel Painter, quando era di proprietà e sviluppato da MetaCreations, ero così curioso che dovevo provarlo e l’ho trovato affascinante. Oggi ci tela sono molte opzioni per la pittura digitale, ma il mio preferito di gran lunga è ancora Corel Painter. Ora, è una delle migliori soluzioni di imaging di Corel e sta sviluppando una nuova straordinaria tecnologia per questo. Uso Adobe Photoshop anche per preparare e precomporre i miei dipinti e mi muovo tra i due programmi per le regolazioni in-process, se necessario. Questo articolo non fa confronti tra Corel Painter e Adobe Photoshop – stiamo andando a confrontare i processi di pittura tra pittura tradizionale e digitale.

LO SCHIZZO TELA

Sia i pittori tradizionali che quelli digitali iniziano con un’idea. Possiamo chiamare questa idea The Sketch. Gli artisti tradizionali disegnano liberamente la loro idea sulla tela, sviluppando l’idea del progetto durante il processo di disegno. Gli oggetti compositivi di supporto vengono posizionati, la profondità e la prospettiva vengono allineati e viene creata la visione iniziale. Ci sono diverse opzioni – alcuni pittori usano una matita morbida o un bastoncino di carbone e altri usano pennelli stretti e vernice diluita per sbattere nel layout generale.

Se il pittore sta lavorando da una fotografia, usano gli occhi addestrati e le abilità matematiche per posizionare gli oggetti in proporzione all’interno della composizione. È noto che alcuni proiettano la fotografia su una tela bianca da utilizzare come guida per risparmiare tempo. Questo schizzo scompare alla fine durante la maggior parte dei processi di verniciatura a mano a mano che vengono aggiunti sempre più tela strati di vernice. L’artista completerà il dipinto usando la sua immaginazione. Se è richiesta la somiglianza fotografica, una fotografia del soggetto verrà registrata sul cavalletto per essere utilizzata come riferimento visivo. Ciò richiede un ottimo occhio comparativo e tecniche artistiche, i cui maestri pittori sono stati rispettati da secoli. I pittori digitali hanno una varietà di opzioni per iniziare un dipinto. Alcuni artisti iniziano creando uno schizzo esattamente come fa il pittore tradizionale, disegnando con uno stilo su un file di tela vuoto. Gli artisti digitali hanno il vantaggio di essere in grado di cancellare o ricominciare tutte le volte che vogliono senza paura di sovra-macchiare la tela. Inoltre, possono risparmiare tempo utilizzando una fotografia o un’immagine grafica come sorgente di tracciatura. Lo schizzo può essere prenotato su un livello per un facile riferimento durante il processo di pittura. Se è richiesta una somiglianza esatta, è possibile visualizzare una fotografia tramite Carta da disegno all’interno del lavoro in corso, eliminando le congetture quando si regolano le proporzioni e si mettono i dettagli finali. I pittori ibridi a volte creano lo schizzo in modo digitale e lo stampano su una tela che verrà completata utilizzando vernice e pennelli tradizionali. Questo dà loro un tempo infinito per comporre esattamente quello che vogliono – oltre a poter trarre vantaggio da Tracing Paper – e continuare a godere dell’esperienza di pittura tradizionale.

La pittura ibrida è particolarmente attraente per gli artisti che vogliono dipingere una serie di tele multiple basate su argomenti comuni. Parti dello schizzo iniziale possono essere facilmente trasferite su altre tele digitali, modificate e modificate, conservando la continuità dove desiderato. I fotografi tendono a bypassare completamente lo schizzo e ad utilizzare una fotografia pre-composta per un riferimento continuo durante il processo di pittura. I pittori di Corel utilizzano Sorgenti di clonazione e carta da lucido per attivare e disattivare la visibilità della foto come desiderato. I fotografi di Photoshop possono prenotare la fotografia su un livello e utilizzare la visibilità del livello per visualizzare o non visualizzare l’immagine originale. Ci sono altre scorciatoie disponibili per i pittori digitali. Ho spesso pre-composto usando bit e pezzi da più fotografie rapidamente tagliati e incollati in Photoshop – non c’è bisogno di preoccuparsi dei bordi mentre verranno dipinti. Pre-regolare anche i colori e i valori, aggiungendo le mie scelte in modo da evitare il disegno, utilizzare il mio modello di foto come Under Painting e ignorare circa il 65% di quello che considero essere “lavoro intenso”, lasciandomi godere di più le parti fantasiose e creative della mia pittura.

SOTTO LA PITTURA

Un Under Painting è un bloc-co di colore e valore che copre la tela con la vernice e fornisce una base sulla quale vengono applicati colori e valori più intensi con più precisione e intento. The Under Painting inizializza le forme base degli oggetti, la combinazione di colori complessiva del pezzo e stabilisce l’illuminazione e il dramma. I pittori tradizionali utilizzano grandi pennelli e una vernice diluita per iniziare, aumentando gradualmente la profondità e la saturazione con gli strati successivi e le più intense concentrazioni di pittura. Cercano di stare lontano dal dettagiare le cose a questo punto perché una delle cose preziose create da Under Painting è l’emozione attraverso l’ictus. Il movimento fluido e libero è tela importante per questo. I pittori ibridi possono scegliere di ruvida nel dipinto usando il software – o utilizzare una fotografia come pittura sotto.

Il pezzo finito è un dipinto, ma dipinto sopra un’immagine fotografica. Possono farlo esattamente come potrebbe fare un pittore tradizionale, utilizzando pennelli grandi e livelli di colore e valore – sopra o sotto lo schizzo, usando i propri colori o scegliendo i colori da un riferimento fotografico. Gli artisti digitali possono anche scegliere di utilizzare scorciatoie, come la pittura automatica, che pre-dipingono la tela utilizzando i colori di un’immagine sorgente e tratti di pennello speciali generati dal computer. Certo, Auto Painting bypassa l’intera emozione aggiungendo paint perk, ma è un inizio rapido quando lo sfondo è complicato e tu sei su una scadenza. A questo punto, è ipotizzabile che entrambi gli artisti possano guardare a dipinti molto simili ed entrambi gli artisti potrebbero averli creati usando tecniche identiche mentre si aggrappavano a diversi strumenti (Pennello contro Stilo).

Gigi Hadid, inoltre, progetta gioielli.

 

gigi hadid

Il modello diventa il primo ambasciatore per il marchio francese di gioielli Messika.

messika

 

Il marchio di parigi, Messika voluti giorni giocando a palla nel tuo account di Instagram; annuncio di una importante partnership che una volta rivelato significa un colpo a effetto per la firma di gioielli. Il nuovo design è Gigi Hadid, che è stato anche nominato ambasciatore per il marchio. Lei è una delle modelle del momento, e non solo a loro assumere tutti gli stilisti per le loro sfilate e le campagne (l’anno scorso, è stata chiamata in i premi della moda british model of the year), ha anche fatto i suoi primi passi come designer e tutto ciò che si tocca (se si tratta di una raccolta di Tommy, o una linea di occhiali da sole Vogue) lo rende un successo.

La linea di gioielli da Gigi Hadid

 

Questa è una reinterpretazione del classico Spostare la Dipendenza della società, che quest’anno festeggia il suo decimo anniversario. Una limited edition di anelli, bracciali, collane e orecchini che sono minimalista, con o senza diamanti, in cui c’è un semplice G, iniziale di Gigi. E anche se lo vendono come una linea di gioventù, quello che è certo è che i prezzi non sono: è più economico per un orecchino singolo in oro rosa e un piccolo diamante, di 840 euro, e più costosi, sono gli orecchini in oro bianco 18k con diamanti 3.580.

Naturalmente, Gigi Hadid è anche responsabile per la posa per la campagna di vostri gioielli, fotografata da Mert&Marcus. Una partnership che ha anche servito per annunciare che il modello, 22 anni, è diventato il primo ambasciatore che ha il brand famoso per i suoi diamanti, e che conta tra i suoi clienti star come Beyonce, Eva Longoria o Kristen Stewart. Una collaborazione che è più che probabile che si avrà un sacco da fare, come indicato dall’specializzato medio WWD, con la firma di gioielli piani per aprire il suo primo store negli Stati uniti, a Miami, Los Angeles e nel negozio Saks Fifth Avenue di New York, prima della fine dell’anno.

gioielli
“Ho voluto creare qualcosa che è stato e senza tempo che chiunque può usare e sentire bella, indipendentemente dalla loro età,” dice che oggi è uno dei modelli più pagati in un comunicato stampa. “Nel giorno per giorno, meno è di più, e penso che semplici gioielli sono molto belle”. “Sono stato felice di lavorare con lei. Il senso del dettaglio e il suo occhio per la moda, ho vinto. La vostra professionalità è senza paralleli e il suo coinvolgimento con la maison nello sviluppo del processo mi ha ispirato profondamente”, ha detto Valerie Messika il suo lavoro in Messika da Gigi Hadid Spostare la Dipendenza. “Gigi è la rappresentazione della donna Messika. Lei è spontanea e luminoso”, ha aggiunto, che è anche la donna che rappresenta Tommy Hilfiger, e Reebok.

Tenendo conto che Hadid ha 35,7 milioni di seguaci nel tuo account di Instagram, e in aggiunta a questo, assicurarsi che questo non sarà il suo ultimo contributo all’industria della moda.

Il campionatore

Le chiavi del settore moda dell’ultima settimana: Dolce&Gabbana espande la sua cava di modelli famosi o Pull&Bear ora ha anche cosmetici

Dolce&Gabbana espande la sua cava di modelli famosi

dolce gabbana

Dolce&Gabbana continua a crescere la sua lista di famosi millennials e bambini di servire come suoi ambasciatori e modelli. L’ultimo a unirsi sono stati Sistina e Sophia Stallone, figlie dell’attore Sylvester Stallone. Se il giugno scorso, i due sono stati sfilato sulla passerella della società italiana, in Milano, ora è diventato un’immagine di loro cosmetici. Le suore, 19 e 21 anni, vuole fare una carriera nel settore della moda, e dopo la posa accanto a Scarlet, la sorella minore di 15 anni, smettere di riviste come Harper’s Bazaar, o Hollywood Reporter, ora i due giovani, con un po ‘ di più di mezzo milione di seguaci ciascuno su Instagram, con protagonista la nuova campagna della collezione Emotioneyes del marchio, ambientata per le strade della città italiana di Bari.

Pull&Bear ha ora anche cosmetici

pull and bear

Ehi Bellezza! è il nome del primo insieme di bellezza da Pull&Bear, con la quale il brand di Inditex vuole diversificare la propria offerta in un mercato in cui sempre più brand della moda e non solo a vendere abiti. Come il loro abbigliamento, la gamma di cosmetici che si rivolge al pubblico più giovane e comprende tutto, dalle maschere per il viso a mano o creme matite e ombretti e smalti, con prezzi tra i tre e i sei euro. Tutti gli elementi sono realizzati in Spagna e in Italia, e sono stati messi in vendita in alcuni negozi e sul suo sito web.

Burberry partner di Apple per la vostra applicazione

burberry

Le firme della moda ogni volta devi essere più competitivo per essere un divario tra le succulente e sempre in crescita dello shopping online e l’aumento dell’utilizzo delle applicazioni di mobile per fare questo. Ora, Burberry ha collaborato con Apple per applicare la realtà aumentata per la tua app, lanciato all’inizio di quest’anno. Con la tecnologia ARKit della società californiana, la nuova applicazione che interagisce con le camere di utenti che redecoren digitalmente il tuo ambiente con disegni e scarabocchi in 3D ispirato Burberry e progettato dall’artista Danny è il Sanguinamento. L’impresa diventa l’ultimo marchio a sperimentare questa tecnologia, come ha fatto, ad esempio, Christian Dior o l’oréal.

Balenciaga cambia il suo logo

balenciaga

Balenciaga ha una nuova immagine. L’ultimo movimento del suo direttore creativo, Demna Gvasalia, è stato quello di cambiare il logo della ditta francese. La nuova tipografia segue gli schemi del precedente, ma ora le lettere sul palo seco è presentato in nero su grigio, un cambiamento “ispirato la chiarezza dei segnali nei mezzi di trasporto pubblico”, secondo hanno annunciato. “Il risultato è un distintivo visivamente più breve che dà un sigillo semplice e forte di lusso senza tempo Balenciaga”. Il nuovo logo è già stato introdotto nella collezione primavera/estate 2018, ha presentato ieri la Settimana della Moda di Parigi.

Moda al volo

La chiave del settore della scorsa settimana: L’UE lancia un progetto per promuovere l’industria della moda o Nike introduce un nuovo materiale e personalizzare scarpe da ginnastica in 90 minuti.

L’UE lancia un progetto per promuovere l’industria della moda

industria

Vale la pena Progetto di Partenariato è il nome dell’iniziativa lanciata dall’Unione Europea, che mira a promuovere l’industria della moda. Finanziato da COSME, il programma dell’UE per la competitività delle pmi, il progetto mira a creare partnership in tutta Europa tra progettisti e aziende del settore con aziende di tecnologia per sviluppare prodotti nuovi e innovativi. I partecipanti, selezionati da una giuria di esperti di moda, di mantenere le collaborazioni di nove mesi, il conte, con il sostegno finanziario, il tutoraggio da parte di esperti e attività di networking finalizzati a favorire il loro inserimento nel mercato e la crescita successiva. Quattro anni di progetto, il cui primo periodo di iscrizione aperto lunedì.

Gucci unisce Dapper Dan, il sarto di Harlem

dapper dan

 Dapper Dan è stato uno dei sarti più sostenuto nel decennio degli anni ottanta e novanta, quando con LL Cool J e Mike Tyson mentre influenzato la cultura dell’hip hop che copre i loghi di grandi case di moda. Alessandro Michelebebió dei suoi disegni per la sua collezione crociera del 2018, e ora direttore creativo di Gucci sta per unirsi a Dare per fare una capsule collection che sarà disponibile nei negozi di studio italiano di questa primavera. Inoltre, il noto come il sarto di Harlem è diventato l’immagine della campagna men’s Tailoring di Gucci, e riaprire la firma che si è chiuso nel 1992 grazie per il marchio deve prendere del materiale.

Nike introduce un nuovo materiale e personalizzare scarpe da ginnastica in 90 minuti.

Nike non vuole perdere il centro come uno dei la firma di sport di maggiore rilevanza, in modo che il marchio nato nel 1964, continua l’innovazione nei materiali e servizi. Come ha riferito il lunedi, la specializzazione Del Business della Moda, il gigante dello sport ha un nuovo materiale per le calzature. Il Flyleather è fatto da fibra di cuoio riciclato misto poliestere per fornire maggiore flessibilità per le calzature. Inoltre, vuole continuare a fare appello al sneakerhead, e ha aperto Nike Makers: un nuovo studio Soho di New York in cui, su invito, per chi ama le scarpe saranno in grado di avere un paio personalizzato in meno di 90 minuti.

Donatella Versace lancia una borsa di studio per la moda

“Siamo orgogliosi di annunciare la borsa di studio di Gianni Versace. Questo è un omaggio a mio fratello. Quest’anno è il 20 ° anniversario della sua morte, e non c’è modo migliore per onorare la sua memoria, sostenendo i futuri designer”. Così ha annunciato Donatella Versace, il nuovo circolo della firma, che darà un sostegno finanziario nell’arco di un anno per uno studente del prestigioso centro di londra Central Saint Martins.“Molti dei suoi studenti sono venuti a lavorare con me in questi anni [come Christopher Kane o Jonathan Anderson]. E io sono sempre stato un grande sostenitore di sostegno e di ascolto per giovani talenti”, ha detto il capo attuale della società italiana nel suo account di Instagram.

Burberry vuole spiegare che cosa è di essere britannico.

È la firma del britannico eccellenza, e ora vogliamo spiegare alla gente che cosa significa veramente essere britannico. Con questo obiettivo, il brand ha aperto questo lunedì, eccoci Qui, un’esposizione di circa 200 opere iconiche dei più famosi fotografi del XX secolo (come Shirley Baker e Ken Russell), il centro culturale, il Vecchio Sessioni di Casa a Londra, dove è anche possibile vedere i loro ultima collezione. “Abbiamo voluto raccogliere un certo stile fotografico britannico per documentare i gruppi umani e le sfumature eccezionali o banali, il bello o il rude— che compongono il nostro paese”, ha detto Christopher Bailey, presidente e chief creative officer di Burberry. Nell’esempio, una sintesi del 161 anni di storia dell’azienda e il suo modo di mettere in valore le loro radici.